VERSIONE SOLO TESTOVERSIONE GRAFICA

Istituto Tecnico Agrario Statale "Giuseppe Garibaldi" Roma

MENU


ARCHIVIO ATTIVITÀ
{ indietro }

Teatro Insieme 2004/2005

[2005/2006 e precedenti]


LA POETICA DI TOTÒ

In questo primo saggio teatrale, interpretiamo idee, amori, esternazioni, insegnamenti di vita del grande e incommensurabile Antonio De Curtis in arte Totò.

Con il nostro affetto verso Totò, noi studenti delle scuole superiori dell’Istituto Tecnico Agrario e dell’Istituto Tecnico Aeronautico, attraverso i suoi versi, vogliamo far rivivere alcuni momenti del pensiero di Totò, del suo vivere quotidiano, del suo estro poetico, soprattutto della sua analisi della vita, del suo mondo.

Il mondo di Totò, la Vita!

La vita secondo il pensiero di Totò bisogna capirla, viverla, saperla vivere, assaporarla, insegnarla, con altruismo, amore, affetto.

Gli interrogativi della vita e del suo vivere sono stati sempre il suo forte, però i suoi interrogativi sono di tutti noi.

Dopo questo lavoro, speriamo di dimostrare che la scuola non è solo studio nozionistico, formule e teorie, ma anche attività creativa di diverso genere.

Nel nostro caso fare "Teatro Insieme" è veicolo di espressione e disinibizione che attraverso il "Laboratorio Teatrale" ci porta all’interpretazione, alla rappresentazione.

Per molti di noi, ragazzi timidi e introversi, questo è un veicolo importante.

Tutto questo è il "Laboratorio Teatrale" che ci permette, in questo anno scolastico 2004/2005, di fare Teatro Insieme e divertirci.

E’ una esperienza bellissima, indimenticabile...

E ANDIAMO A COMINCIARE!

I convittori studenti dell'ITAS "G.Garibaldi" e dell'ITAer "F.De Pinedo"

LE RAGIONI DI UN CONSENSO

Dopo la prima rassegna "Teatro Insieme" le riflessioni degli studenti sulle loro esperienze di spettatori, dei genitori, degli ospiti intervenuti, che, nella quasi totalità dei casi, rappresentano il battesimo teatrale, hanno riconosciuto nel laboratorio teatrale una "componente significativa della formazione dei giovani".
Fin dal suo esordio l’iniziativa è stata apprezzata dai docenti dai ragazzi e dai genitori.

Il teatro è allora un momento di rilievo sia per i ragazzi, che arricchiscono in modo significativo il loro percorso di spettatori attivi, sia per i docenti educatori, che hanno la possibilità di cogliere la traccia da loro impressa nella mente e nell’immaginazione dei giovani.

E sempre, ma in particolare quando il dialogo si svolge in un clima disteso o addirittura festoso, si percepisce che tra le due parti sta avvenendo uno scambio importante: l’una offre il suo sguardo "ingenuo", che ha in sé la freschezza e l’entusiasmo del neofita; l’altra la possibilità di ricordare la propria esperienza alla luce di quello sguardo, arrivando persino – è l’esplicita dichiarazione di qualche docente educatore – a riflettere sulla responsabilità del docente educatore verso i ragazzi, il pubblico, soprattutto verso quello giovanile.

Il segno lasciato da questa prima esperienza teatrale, con la prima rassegna "Teatro Insieme" tenutasi giorno 29 maggio 2005 alle ore 20,30, nel Convitto annesso all’Istituto Tecnico Agrario "G. Garibaldi" 524 – Roma, con la rappresentazione de’ "’A LIVELLA" e "IL CIMITERO DELLA CIVILTA’" inoltre altri lavori di Antonio De Curtis in arte (Totò), con la partecipazione della band del laboratorio musicale, con la sceneggiatura e la regia del prof. Giovanni Battista Zumpano, scenografie del prof. Federico Lo Re, componimenti musicali del prof. Marco Biaggioli, presentatore Guido Marsella, nel suo complesso è testimoniato dai comunicati stampa, dall’affluenza dei genitori dei ragazzi, dalla partecipazione di artisti e registi professionisti, presentatori RAI, dirigenti di tutte le istituzioni dello stato, ecc...

Bertolt Brecht nei suoi "Scritti sul teatro" dice: "E’ una caratteristica dei mezzi teatrali trasmettere conoscenze e impulsi sotto forma di piacere: la profondità della conoscenza e dell’impulso corrisponde alla profondità del piacere".

Le interviste e le riflessioni dei ragazzi provano la verità di questa affermazione, rappresentando così la conferma migliore della validità del progetto "Teatro Insieme".

 

Settore/referenti: Convitto / Giovanni Battista Zumpano

torna al menu archivio • in alto